gazzanet

Troppo poco Verona per fermare il Milan, 1-3 al Bentegodi

Gialloblù sottotono, i rossoneri rimontano il vantaggio di Faraoni e vincono in scioltezza

Andrea Spiazzi

Niente "Fatal Verona", l’Hellas cade al Bentegodi sotto i colpi di Tonali e di un Rafa Leao devastante. Va detto chiaro, i gialloblù non offrono, fin da subito, la miglior prestazione di stagione, quella che serviva per mettere in discussione il risultato finale. Troppo chiusi per mezzora rischiando più volte lo svantaggio, trovano un gran guizzo di Lazovic che mette sulla testa di Faraoni il gol del vantaggio, presto vanificato, nel recupero del primo tempo dal primo gol di Tonali, che a inizio ripresa bissa su contropiede di Leao. Lì, di fatto la gara si chiude senza più pericoli rilevanti per Maignan, mentre il Milan prima controlla e poi cala il tris con Florenzi nel finale.

FORMAZIONI

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud

A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Bennacer, Ballo Fode, Diaz, Ibrahimovic, Rebic, Romagnoli, Florenzi, Messias, Bakayoko, Gabbia - Allenatore: Stefano Pioli

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Günter, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone

A disposizione: Chiesa, Berardi, Boseggia, Veloso, Lasagna, Cancellieri, Depaoli, Frabotta, Sutalo, Retsos, Hongla, Praszelik - Allenatore: Igor Tudor

Arbitro: Daniele Doveri (Sez. AIA di Roma 1)

Tutto esaurito al Bentegodi, 31.154 gli spettatori sugli spalti.

PRIMO TEMPO, MILAN PERICOLOSO, VERONA PER MEZZORA IN DIFFICOLTA’

Dopo una sventagliata iniziale di Caprari per Simeone, il possesso iniziale è del Milan che attacca a sinistra con Leao, su cui agiscono sia Faraoni che Casale. Il Verona è ben disposto in campo, Tameze ringhia davanti alla difesa.

MONTIPO’ SALVA SU KRUNIC. Simeone al 12’ calcia dal limite con Maignan che blocca. Il Milan aumenta la pressione e conquista un corner al 14’ su cui svetta Krunic, Montipò con la punta dei guantoni mette ancora in angolo.

MILAN IN VANTAGGIO, ANZI NO. IL VAR ANNULLA UN GOL DI TONALI

Sulla pressione rossonera il Verona va in affanno. Maignan al 17’ lancia per Tonali che beffa un distratto Ilic e segna. Aureliano al Var segnala un fuorigioco e la rete è annullata tra l’ovazione dei tifosi gialloblù. Poco dopo però, la difesa dell’Hellas si squaglia ancora come il burro e Montipò salva su un’incursione di Tonali. Ancora, Leao si infila a cento all’ora in due occasioni, guadagnando corner.

CAPRARI RISPONDE. Il Verona prova finalmente a giocare, Barak apre per Faraoni che scatta a destra e crossa, in arrivo c’è Caprari che dentro l’area calcia al volo mandando fuori di poco.

Krunic va dalla distanza, alto di poco al 27’, l’Hellas è attendista e a tratti arrendevole, non lotta sulle seconde palle e l’iniziativa è sempre rossonera.

SIMEONE C’E’. Al 36’ va in scena la prima azione davvero pericolosa del Verona. Tameze sulla trequarti libera col tacco Barak che fionda in verticale per Simeone, l’argentino scatta e tira con la palla sull’esterno della rete.

FARAONI!!! 1-0 HELLAS

Il Verona si è acceso, il Verona colpisce. Caprari al 39’ sulla trequarti libera Lazovic che pennella al centro dal fondo a sinistra. Faraoni salta e di testa insacca, il Bentegodi esplode.

I rossoneri si gettano in avanti schiumando rabbia. Tre di recupero sembrano troppi, nel primo si azzuffano Faraoni e Theo Hernandez venendo ammoniti.

1 A 1, PAREGGIA TONALI

Un errore di Caprari a centrocampo provoca l’azione con cui il Milan va in gol. La palla arriva a Leao che brucia la difesa gialloblù e dal fondo serve Tonali che quasi sulla linea di porta insacca. Il pareggio arriva pochi istanti prima del doppio fischio.

SECONDO TEMPO, TONALI BISSA

1-2 DI TONALI. Il Verona parte con le linee più alte. Lazovic mette il turbo e guadagna un corner al 4’. Ma è il Milan a colpire. I rossoneri recuperano palla e partono, riuscendo a servire Leao, che si fa mezzo campo lasciando sul posto Barak, poi mette dentro dove arriva ancora Tonali, con Casale in ritardo, a insaccare un gol che è fotocopia del precedente.

I gialloblù reagiscono al 12’ quando Maignan smanaccia in angolo un cross pennellato da Faraoni. Poco dopo quali al limite dell’area Tameze manda alto.

CAMBI MILAN. Pioli vuole chiuderla e manda dentro Rebic e Messias al 17’. Escono Giroud e Saelemaekers. I rossoneri attaccano, Tameze risponde portando palla in avanti.

Montipò para con qualche brivido un tiro sul primo palo di Leao.

Al 20’ Depaoli sostituisce Faraoni che esce zoppicando, esce anche Casale, al suo posto Hongla con Tameze che si abbassa per contenere Leao. Una mossa che però toglie il dinamismo del francese al centrocampo.

Al 27’ Simeone lascia il campo per Lasagna, l’Hellas non riesce a incidere, il Milan è meno arrembante e controlla.

Calabria calcia dalla distanza, Montipò mette in corner al 35’.

Lasagna tiene un bel pallone al 37’ e lo serve a Caprari che è fermato in angolo. Gunter colpisce di testa ma la palla sorvola la traversa. L’Hellas, pur con po ci prova.

Ibrahimovic e Florenzi sostituiscono Leao e Calabria al 40’.

FLORENZI LA CHIUDE. Florenzi, appena entrato, riceve sulla destra, entra in area e fulmina Montipò con un diagonale mortifero. La gara si chiude al 43’.

Il Verona, ora, si preparerà alle ultime due partite di campionato, sabato al Bentegodi col Torino poi in casa della Lazio.

tutte le notizie di