gazzanet

Tudor: “Atalanta da scudetto, sarà una grande partita”

Getty Images

L'allenatore gialloblu: "Gli elogi a Gasperini sono meritati"

Redazione Hellas1903

Igor Tudor ha presentato nella sede di via Olanda Hellas Verona-Atalanta, in programma domani pomeriggio allo stadio "Bentegodi".

Queste le principali dichiarazioni del tecnico croato:

"Simeone? I valori che si danno sul mercato sono sempre esagerati. Ci teniamo stretto Giovanni e sarà una sfida tra due begli attaccanti, lui e Zapata. Che gara mi aspetto? Bella, difficile e stimolante, contro una squadra favorita per lo Scudetto. Siamo motivati.

Difficile dire se sarà una gara tattica. Dipenderà dagli errori e dai cambi, sarà una battaglia tra due squadre che pensano un calcio simile.

L'Atalanta? Penso che ciò che Gasperini abbia capito dieci anni fa, gli altri lo stanno capendo adesso. Conte è simile a Gasperini. Il suo modo di giocare è particolare, lo stimo tanto, gli elogi che ha ricevuto sono meritati. Innovazioni come le sue danno una direzione al calcio. Le squadre che non corrono non vincono. Quello è l'aspetto che conta.

Pasalic? Ha aggiunto qualità e senso del gol. Se non avesse le qualità fisiche non avrebbe quelle tecniche.

Dawidowicz? Lo recuperiamo forse tra quattro mesi. È un ragazzo eccezionale, importante per lo spogliatoio. Si sentirà la sua mancanza e gli auguriamo il meglio. Noi lo aspettiamo.

Gli altri? Magnani sta bene, così come Ceccherini. Sutalo sta crescendo e Hongla non penso sarà in panchina. Lasagna ha fatto bene, ha fatto il massimo a Venezia quando è entrato.

Cosa è successo a Venezia ho avuto modo di raccontarlo. Il loro gol ci ha tarpato le ali e ci siamo persi. È stata una bella partita e rimontare così fuori casa non è da tutti.

Gli infortuni? Monitoriamo la situazione con la società. Il Direttore D'Amico è a Peschiera ogni giorno. Ora vediamo, anche tenendo conto di chi partirà in Coppa d'Africa".

 

 

tutte le notizie di