Verona, le ipotesi tattiche per la sfida al Bologna

Verona, le ipotesi tattiche per la sfida al Bologna

Tupta, Verre, Tutino: le idee di Juric in vista della gara di stasera

di Michele Tossani, @MicheleTossani

Si comincia con Verona – Bologna. Il ritorno in serie A, dopo soltanto una stagione di purgatorio, dei gialloblù vedrà quindi l’Hellas impegnato contro i rossoblù di Sinisa Mihajlovic, squadra che in questa pre-stagione sta cercando di sviluppare ulteriormente quel gioco fluido già messo in mostra nello scorso torneo, dal momento dell’arrivo in panchina del tecnico serbo.

Per gli uomini di Juric un esordio non certo agevole, soprattutto perché la squadra di Setti arriva all’esordio in campionato ancora incompleta. E questa incompletezza riguarda soprattutto il reparto avanzato. Le ultime di formazione danno infatti per valida l’ipotesi che l’allenatore croato schieri in attacco Zaccagni e Verre a supporto di Tupta.

Col centrocampista romagnolo spostato in posizione più avanzata per sfruttarne gli inserimenti, è ovvio che il grosso del peso offensivo della squadra ricada sull’ex sampdoriano e sull’U-21 slovacco.

Entrambi i giocatori hanno disputato lo scorso campionato di serie B. Tupta ha giocato 24 partite, realizzando soltanto due reti con una pericolosità offensiva calcolata in 4 expected goals (xG). Da parte sua, Verre ha invece giocato un ruolo più importante nel Perugia, squadra nella quale era in prestito, mettendo a segno 12 reti e fornendo anche 4 assist.

Nessuno dei due è però collaudato nella massima serie. In caso di difficoltà non è dunque da scartare l’ipotesi che Juric possa ricorrere, a partita in corso, a Pazzini o Tutino. Proprio quest’ultimo, in prestito dal Napoli, reduce da due ottime stagioni col Cosenza, pur essendo anch’egli a digiuno di serie A, potrebbe rappresentare l’arma della imprevedibilità qualora diventasse necessario aprire le maglie della difesa bolognese.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy