Zaccagni: “Credo nelle bandiere, al Verona a vita”

Il giocatore gialloblù: “Questa è la mia seconda casa. Un giorno vorrei diventare capitano”

di Redazione Hellas1903

“Se esistono le bandiere nel calcio? Ci credo, e non escludo di restare qui a vita. Anche se non dipende solo da me, ci sono tanti fattori in ballo”.

Così Mattia Zaccagni, giocatore del Verona, intervenuto in una diretta Instagram curata dal club.

A chi gli domandava se sogna di diventare un giorno capitano dell’Hellas, Zaccagni ha risposto: “Assolutamente sì”.

Sul suo legame con la città, Zaccagni ha detto: “Ormai sono qui da sei anni, sono un veronese adottato. Ho molti amici di Verona, è un po’ la mia seconda casa. Quando torno a casa mi dicono che ho l’accento veronese”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy