Zuculini-Iturbe: destini paralleli

Entrambi i giocatori, assieme nell’Argentina Under 20 nel 2011, hanno scelto l’Hellas per il rilancio

di Raffaele Campo

La storia di Bruno Zuculini ricorda quella di Juan Manuel Iturbe.

I due giocatori sono stati compagni di squadra nell’Argentina Under 20 che, nel 2011, partecipò ai campionati di calcio sudamericani in Perù. La squadra “albiceleste”, con in rosa un altro ex gialloblù, Ezequiel Cirigliano, arrivò al quarto posto.

Anche dopo quel torneo, i destini di Iturbe, che qualche anno dopo scelse di giocare per il Paraguay, e Zuculini sono stati paralleli.

Entrambi hanno cambiato numerose squadre, senza però riuscire ad affermarsi e trovare una propria dimensione. Iturbe prometteva molto bene con la maglia del Cerro Porteño, ma, da quando sbarcò in Europa nell’estate 2011, acquistato Porto, non ha mai avuto un rendimento convincente. Solo qualche lampo al River Plate, dove venne “parcheggiato” da febbraio a giugno 2013. L’unica vera eccezione è stata proprio la stagione all’Hellas: a suon di gol e assist, aveva conquistato la piazza gialloblù. Il resto è storia recente.

Anche Bruno Zuculini ha scelto Verona per ritrovare quell’identità che ha perso dopo le ottime stagioni in patria con il Racing Avellaneda. Il mediano ha girovagato per l’Europa (Manchetser City, Valencia, Cordoba, Middlesbrough, AEK Atene e Rayo Vallecano) senza lasciare il segno.

La speranza è che ora possa prendersi la ribalta con la casacca gialloblù, proprio come Iturbe nella stagione 2013/2014.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy