No della Lega Serie A alle partite in chiaro

No della Lega Serie A alle partite in chiaro

Stop alla richiesta del Ministro Spadafora avvallata anche dalla Figc

di Redazione Hellas1903

“Pur comprendendo e condividendo le finalità alla base della richiesta del Ministro Spadafora, volta, in un momento di massima emergenza per il Paese, a valutare la possibilità di consentire la libera fruizione televisiva del campionato di Serie A TIM, la Lega Serie A rileva che il quadro normativo vigente, e gli obblighi contrattuali già assunti, non consentono di potervi aderire”.

Così risponde la Lega Serie A alla richiesta del ministro Spadafora di poter trasmettere le prossime partite di campionato, o almeno parte di esse, in chiaro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy