Verona 1978-79, l’altro disastro Hellas in A

Verona 1978-79, l’altro disastro Hellas in A

Mascalaito, tecnico di allora: “Situazione diversa rispetto a quella di oggi”

Il Verona 2015-2016 si avvia a una retrocessione disastrosa e nelle ultime partite dovrà cercare di non fare peggio dell’Hellas che nel 1978-79 andò in B con 15 punti e due sole vittorie. Fu, quello, la formazione gialloblù più negativa di sempre in A.

Luigi Mascalaito allenò il Verona per sette turni, prima di essere esonerato, sostituito da Beppe Chiappella.

Già bandiera dell’Hellas da giocatore, Mascalaito, intervistato dal Corriere di Verona oggi in edicola, osserva: ““Le prime giornate furono balbettanti ma non così negative. Pareggiammo in casa con Roma e Inter, e in trasferta con il Vicenza. Non ci fu pazienza. Una situazione differente rispetto a quella del campionato in corso: Mandorlini è stato cambiato alla quattordicesima e già molto era compromesso”.

Aggiunge Mascalaito: “Si scelse la via del rinnovamento. Nulla a che vedere con quanto avvenuto in quest’annata, con il Verona che ha mantenuto l’ossatura delle scorse stagioni, nonché il medesimo allenatore. Nel nostro caso ci furono sì dei problemi, ma mi mancò il tempo per tentare di risolverli. Il mio esonero fu decretato dopo un 1-1 al Bentegodi con l’Atalanta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy