10 MOTIVI PER RIVEDERE LUCA TONI IN NAZIONALE

di Redazione Hellas1903

Sta trascinando il Verona con i suoi gol, non smette di infrangere record. Anche quest'anno, Luca Toni, sta facendo cose straordinarie. Possibile rivederlo in Nazionale ancora una volta? Ecco i (primi) 10 motivi per cui Luca meriterebbe almeno un'altra convocazione. 

1. Perché con 21 reti è attualmente il capocannoniere della Serie A 2014-2015;
2. Perché ha segnato 41 gol in campionato in due stagioni (43 contando la Coppa Italia);
3. Perché nel 2015 Eder (5), Zaza (4), Pellè (4), Vazquez (4), Immobile (0), Balotelli (0) hanno fatto insieme 17 gol in campionato. Gabbiadini ne ha fatti 8, Toni, da solo, 16; 
4. Perché Conte ha sempre detto di convocare chi dimostra di meritarlo. E la meritocrazia non dovrebbe avere età; 
5. Perché è un esempio tanto in campo quanto fuori dal campo;
6. Perché ha ritoccato il (suo) record come giocatore del Verona che ha segnato più reti in una stagione in Serie A. Inoltre è l'attaccante più prolifico nella storia dell'Hellas nella massima serie;
7. Perché ha 38 anni (domani) ma la voglia di giocare di un ragazzino;
8. Perché, nonostante l'età, ha disputato 37 partite su 37 in campionato;
9. Perché non si parla di convocarlo agli Europei, ma di chiamarlo oggi (prossimo impegno della Nazionale sarà il 12 giugno). Un riconoscimento professionale per quello che Luca sta facendo in questo momento;
10. Perché gioca per divertirsi e si diverte giocando: l'incipit, spesso dimenticato, dello sport e del calcio.

Alessandro Lerin 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy