Bubola: “Spirito Hellas? Il Verona è la patria del cuore”

Il cantautore: “Juric ne parla, significa che i gialloblù sono intrepidi e impavidi. Sempre fiero di loro”

di Redazione Hellas1903

“Ivan Juric parla spesso di “Spirito Hellas”? È lo spirito temerario, impavido, intrepido che l’Hellas ha sempre avuto nelle annate migliori. Oggi è molto più difficile per le cosiddette provinciali arrivare in alto, ma a noi, che non disdegniamo i perdenti, la cosa che sta più a cuore è essere fieri e riconoscersi nella propria squadra che è poi un concetto che si allarga alla vita. Questo sentimento non ha un vocabolo corrispondente nelle lingue neolatine, come l’italiano, il francese o lo spagnolo, ma in tedesco lo chiamano Heimat e in croato è Domovina, che vuol dire suppergiù piccola patria del cuore”.

Così Massimo Bubola, cantautore e tifoso dell’Hellas, autore dello storico inno “C’è del giallo e del blu”, grande firma della musica italiana (storiche le collaborazioni con Fabrizio De André e molti altri artisti, a cominciare da Fiorella Mannoia), intervistato dal “Corriere di Verona” oggi in edicola.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy