Caro Verona, quanto conta Silvestri

Caro Verona, quanto conta Silvestri

Il portiere tra gli uomini determinanti nell’Hellas di Juric

di Michele Tossani, @MicheleTossani

Della fin qui positiva stagione del Verona di Juric si sono messe in evidenza le qualità dell’allenatore nel preparare le partite, la combattività della squadra, la capacità di farsi trovare pronti anche degli elementi meno utilizzati (come Pazzini) e il rendimento difensivo.

Proprio a proposito di quest’ultimo punto, mentre molto si è detto e scritto della indovinata campagna acquisti effettuata dalla società scaligera (che ha portato in gialloblù giocatori come Rrahmani, Amrabat e Kumbulla) e dell’organizzazione tattica installata dal tecnico croato, poco è stato sottolineato il contributo dato alla causa dal no.1 Silvestri.

Ex riserva di Nicolas, il portiere dell’Hellas è stato infatti protagonista di una buona prima metà di stagione. Se qualche dubbio esisteva, prima dell’inizio del campionato, per la poca esperienza in massima serie del portiere emiliano (5 presenze in totale fra Cagliari e la stagione 2017/18 del Verona), questo è stato spazzato via dalle prestazioni offerte da Silvestri.

Sicuro negli intercetti (col 100% di riuscita secondo i dati InStat), l’estremo difensore dell’Hellas è riuscito a respingere il 76% dei tiri subiti. Ma sono soprattutto le statistiche avanzate a confermare quanto di buono fatto finora da Silvestri. Infatti, grazie ai dati prodotti da fbref e StatsBomb, combinati nel grafico generato da Gabriele Gatti del podcast Il Terzo Uomo, possiamo vedere come il 28enne gialloblù si collochi fra i più efficaci portieri della serie A di quest’anno.

 

Il grafico in questione tiene conto dei gol effettivamente concessi dagli estremi difensori (esclusi gli autogol) e del dato relativo ai post shot xG (PSxG), vale a dire quello che quantifica ciò che accade dopo un tiro (locazione nello specchio della porta, traiettoria, ecc.), basandosi esclusivamente su quelle conclusioni che finiscono appunto fra i pali (ne sono quindi escluse quelle che terminano fuori dalla porta o che vengono intercettate da un difensore).

Ebbene, considerando il rapporto fra gol subiti e PSxG concessi notiamo come Silvestri si trovi nella parte alta del grafico, vale a dire fra i No.1 che hanno subito meno reti di quanto ci si attendesse in funzione dei tiri subiti (per il Verona 17.6 a partita in totale, secondo il dato whoscored.com).

Silvestri si è quindi dimostrato affidabile, mettendo in mostra delle doti che forse non tutti gli avevano riconosciuto.

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy