Gravina: “Se ascoltiamo gli scienziati ricominciamo la primavera prossima”

L’attacco del presidente della Figc: “Il calcio è un fenomeno sociale, non solo una questione di soldi”

di Redazione Hellas1903

“Non ho l’esigenza di difendere un principio se non è radicato ed ispirato alla tutela della salute dei nostri atleti e degli addetti ai lavori. Abbiamo posto in primo piano questo come principio. Il calcio muove degli interessi economici straordinari, ma è anche un fenomeno sociale di grande rilevanza. Il nostro mondo, per non correre rischi, dovrebbe aspettare il vaccino. Ma, ascoltando gli scienziati, dovremmo aspettare la primavera del 2021. Poi forse, per essere acquistabile nelle farmacie, ci vorrà un altro anno. Quindi dovremmo sospendere un’impresa sociale ed economica del nostro paese per tutto questo tempo?”.

Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina, intervenuto sulle frequenze di Canale Europa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy