Juric: “La squadra cresce ma siamo poco precisi”

Juric: “La squadra cresce ma siamo poco precisi”

Il tecnico del Verona: “La squadra inizia a mostrare la propria fisionomia e a fare i movimenti giusti”

di Redazione Hellas1903

Al termine dell’amichevole tra il Verona e il Trabzonspor, terminata 1-1, l’allenatore gialloblu Juric ha parlato al canale ufficiale.

Così il tecnico croato: “Ho visto cose positive, ma anche altre che invece sono da migliorare: comunque tutto sommato bene. Buon primo tempo? Sicuramente abbiamo iniziato a giocare, abbiamo anche fatto bene in fase di pressing e scalata là avanti, ma dobbiamo essere più concreti e sfruttare le occasioni: questo lo abbiamo pagato. L’aspetto da migliorare è proprio questo: in A non capitano tante occasioni e bisogna essere in grado di sfruttarle. Verona dà buoni segnali contro squadre di livello? Il Trabzonspor non schierava tutti i titolari e quando sono entrati si è vista la differenza, per noi è stato più complicato. Di certo la squadra inizia a mostrare la propria fisionomia e a fare i movimenti giusti con ancora tanti margini di miglioramento. Si vede la mano dell’allenatore? È ancora presto e le partite non sono preparate con grande attenzione, ma abbiamo creato e fatto bene il pressing alto”.

Continua: “Oggi rispetto all’Hoffenheim si sono visti passi avanti. Bologna alla prima giornata? Prima o poi vanno affrontate tutte, ma dobbiamo partire e farci trovare pronti alle prime due giornate prima della sosta. Non saranno gare facili, specie con il Bologna che ha uomini di valore. Più avanti con lo sguardo sul calendario non vado, restiamo concentrati sulle prime due per poi fare un primo bilancio. Bocchetti e Gunter? Devono recuperare la forma migliore, sicuramente sono due giocatori di esperienza quindi spero tornino fisicamente a posto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy