Juric: “Mi godo questo Verona dopo due anni vissuti male. Se resterò? Salviamoci e poi parliamo”

Juric: “Mi godo questo Verona dopo due anni vissuti male. Se resterò? Salviamoci e poi parliamo”

L’allenatore dell’Hellas: “Tutti i nostri giocatori venivano da situazioni difficili, ma si è creato un gran gruppo”

di Redazione Hellas1903

Ivan Juric parla dopo la vittoria del Verona col Lecce. Queste le sue dichiarazioni a Sky Sport e nella conferenza stampa.

“Punto alla salvezza. Penso che dobbiamo stare attenti perché il campionato è molto difficile. Dobbiamo stare sul pezzo per arrivare a 40 punti il prima possibile. Quella di oggi era una partita importante per distanziare le squadre che ci stavano dietro. Il primo tempo è stato davvero di alto livello. Gasperini? Gli ho rubato molte cose. Ho lavorato per tanto tempo con lui, condividendo tante idee. I giocatori sono diversi, ma ho imparato tanto. Seguo con attenzione tutte le sue mosse. Tutti i nostri giocatori venivano da situazioni difficili, ma si è creato un gran gruppo. Non pensavo che si potesse arrivare su questi livelli. Ho chiesto loro di lavorare sul carattere, chiedendo di mettere intensità. Poi pian piano ho aggiunto anche concetti tattici diversi, senza perdere quello che chiedevo prima. Questo momento vale molto per me. Gli ultimi due anni sono stati difficili. Ora mi godo anche l’essere spensierato. Addirittura dormo bene. Ho vissuto male gli ultimi due anni a Genova. I tifosi sognano l’Europa? È giusto sognino, io no. Bisogna ragionare come qualche mese fa, l’equilibrio è sottile. Bisogna affrontare le partite così, ma l’obiettivo resta salvarsi. Se resterò? Salviamoci, poi ci siederemo e parleremo. Questa società è sempre stata chiara e seria con me”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy