L’avversario, il Torino di Mazzarri

Belotti ancora in dubbio, granata che arrivano da due vittorie

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

Verona-Torino sarà la prima partita della domenica di Serie A, in programma alle 12:30 sul campo dello stadio Bentegodi. I gialloblù giocheranno in casa contro la squadra granata, allenata dal tecnico Walter Mazzarri.

COME ARRIVATre vittorie e due sconfitte nelle ultime cinque gare per i granata, anche se bisogna dire che i risultati negativi sono arrivati contro Juventus e Inter, le prime due della classifica. Successi, invece, su Brescia, Genoa e, lo scorso turno, Fiorentina.

CLASSIFICA – Il Torino è nono in classifica, a pari punti del Milan ma con una migliore differenza reti. La squadra allenata da Mazzarri è un punto dietro Parma e Napoli, mentre ne ha due di vantaggio proprio sul Verona. Tra le prime dieci del tabellone, i granata hanno il secondo peggiore attacco (18 gol segnati, meglio del Milan che ne ha fatti 16) e la seconda peggiore difesa (21 reti subite, peggio solo l’Atalanta con 23).

MERCATO – Pochi movimenti in estate per il Torino e alcuni riscatti importanti per lo scacchiere del tecnico. Ceduti Ljajic e Niang per una cifra complessiva intorno ai 22 milioni, sono stati riscattati Zaza, Aina, Ansaldi e il difensore Djiji. In prestito, invece, sono arrivati Laxalt dal Milan e Verdi dal Napoli, quest’ultimo con l’obbligo di riscatto a 20 milioni.

PROBABILE FORMAZIONECapitan Belotti è ancora in dubbio per la gara al Bentegodi, per questo è più probabile che giochi Zaza, andato in gol contro la Fiorentina. In difesa spazio ai titolari, come in mediana. Possibile ballottaggio sulle fasce, con Aina che potrebbe fare spazio al mancino Laxalt, e quindi spostare Ansaldi a destra. Mazzarri, però, potrebbe fare una scelta più conservativa, schierando il centrocampista Meité per Berenguer: il questo caso il modulo passerebbe a un 3-5-2 più classico, con Verdi a supporto dell’attaccante.

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Aina, Baselli, Rincon, Ansaldi; Verdi, Berenguer; Zaza.

PRECEDENTI – Un pareggio e una vittoria per il Verona negli ultimi due incontri con il Torino, risalenti alla stagione 2017/18. La gara di andata era terminata sul punteggio di 2-2: ai gol di Iago Falque e Niang avevano risposto in extremis Kean e Pazzini di rigore. La partita di ritorno, invece, aveva visto il Verona vincere 2-1 e conquistare tre punti al Bentegodi. A segno Valoti, con una doppietta, e in mezzo il gol del granata Niang.

J.M.B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy