L’avversario: l’Hoffenheim di Schreuder

L’avversario: l’Hoffenheim di Schreuder

Modulo a specchio: 3-4-3 anche per il tecnico olandese

di Jacopo Michele Bellomi, @jjbellomi

L’Hellas scende in campo contro l’Hoffenheim, in Austria, per un’amichevole internazionale che testerà il lavoro svolto in ritiro dai gialloblù e la capacità di reggere l’ulto contro un avversario più competitivo.

I biancoazzurri sono una realtà della Bundesliga dalla stagione 2008/09 e, soprattutto nelle ultime stagioni, si sono messi in evidenza in Germania: con un quarto posto nel 2016/17 e un terzo posto nel 2017/18 hanno potuto partecipare alle coppe europee.

L’ultima stagione, però, è stata sotto le aspettative. L’Hoffenheim è arrivato nono in classifica al termine del campionato e questo ha spinto la dirigenza a cambiare l’allenatore. Nagelmann ha lasciato il club dopo tre anni e, al suo posto, è stato ingaggiato Schreuder, prima vice di ten Hag all’Ajax. Il modulo preferito del nuovo tecnico è il 3-4-3, come per Ivan Juric al Verona, con uno stile di gioco propositivo ma allo stesso tempo attento all’equilibio in campo.

L’evidenza che l’Hoffenheim sia un avversario impegnativo per i gialloblù è data dal fatto che i biancoazzurri vantano 14 giocatori convocati in Nazionale. Tra i tanti, spiccano l’attaccante croato Kramaric, finalista al Mondiale 2018, e il centravanti Szalai dell’Ungheria. A centrocampo gioca il mediano Nordtveit, titolare nella Danimarca, insieme allo svizzero Zuber, mentre in difesa ci sono Bicakcic (Bosnia), Stafylidis (Grecia) e Kaderabeck (Rep. Ceca). In rosa ci sono anche due conoscenze del calcio italiano: il primo è Ishak Belfodil, con un passato tra Parma e Inter, ma al momento ai box per infortunio, e Vincenzo Grifo (rientrato dal Friburgo) convocato più volte da Mancini nella Nazionale Italiana per le qualificazioni agli Europei.

Dal punto di vista del mercato, i biancoazzurri hanno venduto tre dei loro migliori giocatori in questa sessione. Schulz è andato al Borussia Dortmund per 25 milioni, Demirbay al Leverkusen per più di 30 e, ultimo in ordine di tempo, Joelinton è stato acquistato dal Newcastle per 40 milioni di sterline. Un tesoretto che ammonta circa a 100 milioni di euro e che il club ora può investire sul mercato, visto che gli unici acquisti di spessore sono stati l’esterno Bebou, dall’Hannover, e il già citato terzino Stafylidis, dall’Augsburg.

J.M.B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy