Pagelle, Silvestri para tutto quello che può. Di Carmine bomber vero

Pagelle, Silvestri para tutto quello che può. Di Carmine bomber vero

Rrahmani ministro della difesa, Dawidowicz, che rabbia l’espulsione. Pessina convince

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 7

Non può nulla sulla stoccata di Malinovskyi, mentre accumula parate sontuose, a cominciare dall’intervento in avvio con cui mura Muriel. Si ripete nel secondo tempo, Gomez ci prova in tutti i modi e lui gli dice sempre di no. Beffato da Djimsiti.

 

RRAHMANI 6,5

Altra prova di temperamento e attenzione, usa muscoli e cervello e gli attaccanti dell’Atalanta non hanno gioco facile quando se lo trovano davanti.

 

DAWIDOWICZ 6

Dispiace che la sua partita venga macchiata dall’espulsione per doppio cartellino giallo. Paga l’eccesso di irruenza, è un guaio, perché la sua prova era stata buona, matura, con pochi errori.

 

BOCCHETTI 6

Juric lo toglie dopo un tempo per scelta tecnica. Con un problema alla schiena e un’ammonizione a pesare, è uscito per necessità.

 

FARAONI 6

Stende Castagne e, dopo consulto al Var, Valeri decide di fischiare il rigore. Muriel pareggia, l’Atalanta respira. Ma prima e dopo è stato il solito pendolino sulla fascia destra

 

AMRABAT 6,5

 

Un soldato che non perde mai di vista la missione che gli è stata assegnata. Tiene la rotta del Verona a centrocampo, garantendo costante supporto a Veloso.

VELOSO 6

Ritrova la maglia da titolare dopo l’infortunio che l’ha fermato in queste settimane. Alla distanza emerge un’evidente stanchezza, così perde lucidità nel finale.

 

LAZOVIC 6

Grande incursione, la sua, per servire a Di Carmine l’assist del 2-1. Soffre la spinta di Hateboer, nell’azione che porta al (super) gol di Malinovskyi tentenna mentre è in attacco.

 

ZACCAGNI 6

Palla al piede crea sempre qualcosa di buono. Peccato che tenda a tenerla troppo. Se limerà questo difetto, sarà definitivamente decisivo.

 

PESSINA 6,5

L’Atalanta, che detiene il suo cartellino e l’ha girato in prestito (con diritto di riscatto e controriscatto) al Verona, può gongolare: questo ragazzo continua a convincere. L’Hellas se lo gode, e fa più che bene.

 

DI CARMINE 7

Due gol da attaccante di classe: il primo d’astuzia, il secondo di destrezza. Dimostra di essere una punta che può essere determinante in Serie A.

 

 

EMPEREUR 6

Solita prestazione piena di grinta.

 

VERRE ng

 

ADJAPONG ng

 

 

JURIC 6,5

Davanti al maestro Gasperini, fa capire quanto abbia imparato da lui. A momenti non lo supera, come l’allievo Giotto con Cimabue. Un punto che il Verona si sarebbe meritato con il cuore e la testa sfugge via nel vortice del recupero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy