gazzanet

Tudor: “Siamo in emergenza ma a Empoli daremo ancora di più. Spalletti? La società ha risposto”

Getty Images

L'allenatore: "Nei momenti difficili bisogna essere pronti"

Redazione Hellas1903

Prima della gara ad Empoli, l'allenatore del Verona Igor Tudor parla in conferenza stampa.

Queste alcune delle sue dichiarazioni. "C'è da inventarsi qualcosa, abbiamo recuperato pochi elementi. È una situazione particolare, siamo arrivati ad un momento un po' di emergenza. Va accettato e la partita va preparata senza scuse. Il mio modo di vedere lo sport sin da quando giocavo è che nei momenti difficili bisogna dare di più, bisogna tirare fuori qualcosa di diverso, perché la fortuna che ho avuto a giocare con i più forti, come Zidane, mi ha fatto capire che si esaltavano nelle problematiche. Un atleta è sempre un atleta, il modo di vivere il calcio a tutti i livelli deve essere questo. Penso di allenare giocatori forti, e i giocatori forti devono ragionare così.

Domenica avremo comunque una bella formazione, faremo la nostra partita contro un avversario forte e con un'identità precisa. Sarà difficile: l'Empoli gioca allo stesso modo con tutti, nella maniera giusta.

Mi è dispiaciuto non dare spazio a Hongla perché gli altri facevano bene, ora sono felice di farlo giocare. Nel calcio può cambiare tutto velocemente, se fa una grande gara perché non lo dovrei confermare la settimana successiva? Come dice Vialli, dipende tutto da come la vedi te, anche problema può essere un'opportunità.

Le parole di Spalletti? La società ha già preso posizione. A Verona io sono uno straniero, mi sento di dire che la gente di Verona è tutto tranne che razzista, è l'osservazione che posso fare io".

 

tutte le notizie di