Setti: “B con meno squadre, una necessità”

Setti: “B con meno squadre, una necessità”

Il presidente del Verona e l’ ipotesi di un altro format del campionato: “Mi auguro che il CONI non cambi la linea della FIGC”

di Redazione Hellas1903

Quello che noi, così come tante altre realtà non solo di Serie B, abbiamo sempre sostenuto, è che la riduzione dell’organico delle squadre della B fosse necessario. Una assoluta necessità, voglio sottolineare“.

 

Così il presidente del Verona, Maurizio Setti, all’Ansa, alla vigilia del verdetto del Collegio di Garanzia del Coni sui ripescaggi e che potrebbe ribaltare il format della serie cadetta. “Detto ciò – aggiunge – mi auguro che il Collegio di Garanzia e il presidente Frattini continuino sul percorso tracciato dalle istituzioni federali, così come auspico che tutti i protagonisti del nostro calcio si facciano guidare da interessi collettivi portando avanti i propri obiettivi sportivi sul campo“.

Oggi la Serie B non riesce a trovare un equilibrio finanziario – aggiunge Setti – e la prova è il fatto che ogni anno assistiamo alla mancata iscrizione al campionato di club storici e questo perché il sistema va rivisto. Sono anni che si parla di riforme: io dico che questo è il momento per farle“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy