Questo sito web utilizza cookie per migliorarne la navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo.  Maggiori informazioni  Non mostrare più 
In evidenza
 

Notizie

 

Sponsor

L'invitato speciale

falsini gianluca
21/05/2015 19:28

FALSINI: "SE SOGLIANO PARTE NON SARA' FACILE SOSTITUIRLO"

Prodotto del vivaio del Parma, per due stagioni terzino sinistro del Verona (tra il 1998 e il 2000), allenatore degli allievi nazionali Hellas nel 2011-2012, Gianluca Falsini ha parlato ai microfoni di hellas1903.it della partita di domenica e della stagione del Verona.

"Per il Parma sarà l'ultima partita di campionato in casa e non si saprà quanto tempo ci vorrà perché i ducali tornino a giocare in Serie A. Penso ci sarà una bella cornice di pubblico e i giocatori del Parma cercheranno di fare il meglio per dare un commiato buono davanti alla propria gente. Tuttavia si troverà di fronte un Verona che è già salvo da tempo e che quindi potrà giocare con la testa sgombra. Da un lato c'è il rischio che possa essere una partita a ritmi blandi da fine stagione, dall'altro potremmo vedere anche una gara molto aperta e frizzante, con meno tatticismi e più spazio al talento. 

Se guardiamo i numeri l'Hellas ha fatto un ottimo campionato, ha raggiunto l'obiettivo del mantenimento della categoria e l'ha fatto con qualche giornata di anticipo. Non dimentichiamo che rispetto allo scorso anno sono andati via alcuni elementi importanti e, in generale, sono cambiati tanti giocatori. Chiaramente i primi mesi c'è voluto un po' di tempo per far capire loro la mentalità e i concetti di gioco di Mandorlini. Credo che nella seconda parte di campionato abbiano fatto meglio della prima e l'Hellas ha raggiunto l'obiettivo. Forse dal punto di vista del gioco il Verona di questa stagione mi è piaciuto meno, però lo scorso anno ci aveva abituati bene e non era semplice ripetersi.  

Luca Toni? Lui ha influito notevolmente sulla salvezza della squadra, risultando ancora una volta il miglior giocatore del Verona, visto che è il capocannoniere italiano della Serie A. Tutti gli anni lo danno per finito e invece lui continua a stupire giorno dopo giorno. Ha trascinato la squadra non solo con i gol ma anche con le prestazioni. Se l'è davvero caricata sulle spalle. 

L'eventuale addio di Sogliano? In questi anni ha fatto bene, è un direttore sportivo molto valido e non sarà facilissimo rimpiazzarlo. Confido in Gardini, che sembra rimanga. E' una persona preparata e che stimo: non sarà un compito facile riprogrammare il Verona post-Sogliano, ma credo che Gardini abbia le capacità per poterlo fare". 

Alessandro Lerin
 

VERONA-JUVENTUS 2-2