Mercato Verona, lo scivolone Blanchard e una difesa da rafforzare

Mercato Verona, lo scivolone Blanchard e una difesa da rafforzare

Il difensore soffiato dal Carpi, ora servono certezze per la retroguardia

Maurizio Setti nei giorni scorsi a Racines ha spiegato a qualche collega e anche a qualche tifoso che Maietta e Ceccarelli non sono obbiettivi primari per la difesa, ma che lo era, sì, Leonardo Blanchard.

Il Carpi lo ha soffiato al Verona dopo un lungo corteggiamento di entrambe, proponendogli un succulento triennale. Non è stato proprio un figurone quello dell’Hellas, club chiamato a risalire e di grande richiamo per la A, figuriamoci per la B.

Il ds Fusco dovrà ora cambiare obbiettivo, e pare averlo trovato in Pellizzer dell’Entella.

Non è certo un dramma che Blanchard non arrivi, anche se è indiscutibilmente un più che buon giocatore, e non sarà un dramma nemmeno se non arriverà Pellizzer.

Il Verona sta piacendo, e ha, certamente, una rosa di calciatori di qualità per la categoria. Tranne in difesa, dove troppi sono ancora i punti di domanda che necessitano di risposte chiare. E non solo per quel che riguarda i centrali, ma pure la fascia sinistra lascia qualche perplessità.

Dopo la magra figura con Blanchard, ci si attende ora una risposta all’altezza del Verona.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy