Bari, altro conto alla rovescia per evitare il crack

Bari, altro conto alla rovescia per evitare il crack

Entro lunedì servono 3 milioni di euro

di Redazione Hellas1903

La situazione societaria del Bari si è aggravata nel corso delle ultime ore, con il rischio di dover ripartire dai dilettanti che si fa sempre più concreto.

Il consiglio di amministrazione del club pugliese, visto che sia il socio di maggioranza Giancaspro sia quello di minoranza Paparesta sono venuti meno all’obbligo di ricapitalizzazione, ha deciso di aprire le trattative a soggetti terzi per evitare il fallimento del Bari.

Entro le ore 18 di lunedì 16 luglio, che corrisponde alla deadline per l’iscrizione al prossimo campionato, ci sarà bisogno di trovare 3 milioni di euro, che corrispondono al 70% delle quote societarie, mentre il restante 30% rimarrà nelle mani di Giancaspro (in foto), il quale ha pagato gli stipendi per 1,5 milioni di euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy