Ciao Caceres, Verona ha rigenerato “El Pelado”

Ciao Caceres, Verona ha rigenerato “El Pelado”

In quattro mesi una crescita costante del difensore, fino a diventare leader della difesa

di Raffaele Campo

L’avventura di Martin Caceres al Verona è ufficialmente terminata: da oggi è un giocatore della Lazio.

Molto positivi sono stati questi quattro mesi del difensore centrale uruguaiano, 30 anni, con la maglia gialloblù.

Il calciatore era arrivato nella squadra di Pecchia con un certo scetticismo, in quanto reduce da un’annata da dimenticare: da settembre a gennaio la Juventus lo aveva messo fuori rosa, mentre tra febbraio e maggio aveva raccolto una sola presenza in Premier League con la maglia del Southampton, soprattutto per via delle precarie condizioni fisiche.

All’Hellas la storia è cambiata. Caceres è tornato quel guerriero e lottatore ammirato in passato sia in bianconero che con la casacca dell’Uruguay.

Dopo le difficoltà delle prime gare, dovute ad una condizione atletica da ritrovare, il calciatore ha guidato la difesa gialloblù, agendo sia da terzino che da centrale e divenendone in poco tempo un autentico leader.

Oltre alle prestazioni convincenti, Caceres non ha perso nemmeno il vizio del gol: 3 marcature in totale, tra cui quella a Ferrara con la Spal, rete da attaccante aggiunto.

“El Pelado” è dunque tornato, Verona lo ringrazia per quanto fatto e lo saluta con dispiacere. Sorride, invece, la Lazio di Inzaghi che con lui rafforza la sua linea di difesa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy