Centro sportivo Hellas, l’architetto è il “padre” dello Juventus Stadium

Centro sportivo Hellas, l’architetto è il “padre” dello Juventus Stadium

Gino Zavanella contattato dal Verona. Ma il club gialloblù non ha ancora dato il via al progetto

Il Comune ha concluso tutto l’iter necessario per realizzare il centro sportivo dell’Hellas.

Scelta l’area, quella di Forte Lugagnano, poco fuori San Massimo. Ricevuto l’okay dalla Soprintendenza ai Beni Culturali. Ora tocca al Verona.

Perché una struttura del genere costa almeno 7 milioni di euro, un investimento di grandi proporzioni. Maurizio Setti è pronto a farlo, dopo la retrocessione in B della squadra? Il sindaco cittadino, Flavio Tosi, ha invitato la dirigenza a dare dei segnali in questo senso. 

Per adesso non ci sono stati interventi. Mentre ad essere contattato è stato Gino Zavanella, architetto che è, tra l’altro, il “padre” dello Juventus Stadium, un professionista di caratura internazionale che ieri ha incontrato a Verona la rappresentanza del club di via Belgio.

Nome prestigioso, progetto pure. Ma servono i soldi. E anche su questo è atteso a dare una risposta Setti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy