Pazzini-Verona, primo rebus

Pazzini-Verona, primo rebus

L’attaccante difficilmente rimarrà in Spagna. In B fa la differenza, ma il problema è l’ingaggio

di Redazione Hellas1903

Giampaolo Pazzini difficilmente rimarrà al Levante.

In Spagna, dopo un grande avvio con la rete decisiva segnata al Real Madrid, l’attaccante non ha più fatto gol ed è stato impiegato sempre di meno.

Il Levante si è salvato, ma per il Pazzo la conferma appare lontana.

Il centravanti rientrerebbe così al Verona, cui è legato da un contratto in scadenza il 30 giugno 2020.

Pazzini sa fare la differenza in Serie B: l’ha dimostrato nella stagione della promozione gialloblù, con 23 marcature e il titolo di capocannoniere del torneo.

Il rebus, piuttosto, è un altro: l’elevato ingaggio, vicino ai 3 milioni di euro lordi, che l’Hellas gli deve riconoscere secondo quanto stabilito quando il Pazzo si traferì al Verona, nel 2015.

Una questione che sarà in cima ai temi da affrontare per il prossimo ds del club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy