LE PAGELLE, TONI ANCORA DECISIVO, ROMULO TRASCINATORE

LE PAGELLE, TONI ANCORA DECISIVO, ROMULO TRASCINATORE

Jankovic primo gol, Iturbe freccia

di Redazione Hellas1903

 

RAFAEL 6

Tranquillità assoluta, poche apprensioni, si inchina allo scadere a Conti che lo sorprende da distanza ravvicinata. Attento in un paio di respinte puntuali.

 

CACCIATORE 5,5

Facile che abbia accusato la stanchezza dopo tante partite giocate con il piede spinto a tavoletta sull’acceleratore. Errori di deconcentrazione che potrebbero costare cari, ma il Cagliari sbaglia.

 

GONZALEZ 6

Ordinaria amministrazione, qualche appoggio sbagliato, dei buoni recuperi per fronteggiare un attacco comunque annacquato per le molte assenze. In crescita.

 

MAIETTA 6,5

Interventi precisi, pulito nelle chiusure. La sua miglior prestazione stagionale. Smaltiti i postumi dei guai fisici, verso il rendimento più convincente.

 

AGOSTINI 6

 

Grande ex della partita (con il Cagliari ha giocato quasi 300 partite in carriera), al solito diligente: esperienza a volontà, mai una titubanza. Compitino svolto con la consueta regolarità.

 

ROMULO 7

Il cuore pulsante di questo Verona. Temperamento operaio, visione di gioco da artista. L’uno-due con cui lancia Jankovic verso il 2-1 è una delizia. Non rallenta mai.

 

JORGINHO 6,5

Resta bloccato all’indietro, vertice basso che fa da schermo davanti alla difesa. Poco appariscente, ma insostituibile.

 

HALLFREDSSON 6

Gira a intermittenza: tra alti e bassi, si guadagna la pagnotta senza brillare. Nel finale Mandorlini lo toglie per farlo rifiatare.

 

ITURBE 6,5

Quando parte in velocità vola via come una freccia. Infatti lo stendono prima che possa scattare. Appena si innesca, il Cagliari lo vede uscire dal radar.

 

TONI 7

Quinto gol in campionato, e un altro gli viene annullato. Una volta di più, determinante non solo come realizzatore, ma per il peso tattico che ha nei meccanismi di questo Verona.

 

JANKOVIC 6,5

Primo gol in gialloblù, a suggellare una partita in cui va comunque in chiaroscuro: intuizioni che abbagliano e momenti di pausa. Potente e anarchico, e va bene così.

 

DONATI, SALA e LONGO ng

 

MANDORLINI 7

Il Verona continua a salire, a piacere, a vincere. In 11 turni, 22 punti, 7 successi, e 6 di questi, consecutivi, in casa, per un record eguagliato. Bastano i numeri per dire di un lavoro eccellente.

 

MATTEO FONTANA

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy