Serie B, furia Zamparini: “Illegale quanto è successo a Frosinone”

Serie B, furia Zamparini: “Illegale quanto è successo a Frosinone”

Il patron del Palermo: “Danno di 50 milioni di euro, qualcuno pagherà”

di Redazione Hellas1903

Durissima presa di posizione di Maurizio Zamparini, intervenuto sulle frequenze di Radio RMC, dopo la sconfitta del Palermo nella discussa finale di ritorno dei playoff cadetti con il Frosinone.

Il patron del club rosanero è andato all’attacco per contestare tutto quel che è avvenuto allo stadio “Stirpe”: “È stata una partita organizzata come intimidazione – le sue parole –. I nostri giocatori sono stati aggrediti prima, durante e dopo la partita. E’ stato uno spettacolo indecoroso. Una gara diretta da un’incapace e che oggi abbiamo scoperto essere un amico di famiglia. I miei avvocati sono a lavoro”.

Prosegue Zamparini: “Un fatto come questo mi provoca un danno di 50 milioni e qualcuno dovrà pagarlo. E’ assurdo avere un arbitro del genere che già aveva diretto un Frosinone-Palermo annulandoci un gol senza motivo. Noi non possiamo dare un’immagine del genere. Gli italiani non sono quelli visti in campo sabato. Quanto visto è qualcosa di aberrante e profondamente illegale. Spero che la giustizia sportiva metta le mani su questa vicenda“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy