Verona-Brescia, gli appunti. Raccontiamola giusta

Verona-Brescia, gli appunti. Raccontiamola giusta

Hellas macchina da guerra, Rrahmani è inquietante, e ora si va a Inter

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

15 punti in 11 gare e più 8 dal terzultimo posto, aspettando stasera Spal-Sampdoria. Si esce dal Bentegodi con la certezza che il Verona è una squadra che stupisce, e che continua a farlo. La rivelazione del campionato, assieme al Cagliari.

Macchine da guerra. Juric taglia fuori Di Carmine e lo invita a riflettere molto (motivi anche disciplinari, si deduce), lascia in panchina Stepinski. Perde Gunter per l’influenza e Kumbulla va ko dopo 15 minuti. Risposte: Salcedo, 18 anni, mostra i gradi di un veterano, segna e insegna agli altri come si fa. Empereur e Dawidowicz si inseriscono alla perfezione. A Juric piace l’odore delle difficoltà al mattino. I suoi lo seguono come discepoli e sono pronti a gettarsi nel fuoco per lui.

Silvestri. Colpisce l’arrabbiatura che gli prende quando Balotelli gli infila il sette. Strepita contro i suoi difensori, rei di averlo lasciato tirare. Perfezionista, ma così si fa. Il numero 1 gialloblù ha messo in ogni gara un pezzo di sé per arrivare al risultato, ed è pedina fondamentale di questo Verona. Bravissimo.

Rrahmani è inquietante. Sarà anche perché di difensori così bravi non ne abbiamo visti negli ultimi anni, ma questo è un’ “Iradiddio”. E arriverà anche il gol, lo sfiora in ogni gara. Spaventoso.

Balotelli:                . Si è detto e si sta dicendo anche troppo. Un anno di silenzio. Aspettando, domani, il giudice sportivo. Una sola cosa però: sono stati pochi, pochissimi, i colleghi giornalisti che hanno raccontato e scritto le cose come sono andate: se cori di un certo (riprovevole) tipo ci sono stati, non si sono sentiti dal settore stampa, e nemmeno da altri settori del Bentegodi. Questa è la verità da cui partire.

Si va a Inter. Rattoppati, fasciati, azzoppati, ma per nulla disposti a cedere. Gli stramilioni contro i piccolini. Che però mordono, e sanno giocare a calcio. E venderanno carissima la pelle.

Su Verona-Brescia leggi anche:

Tommasi: “Verona non è razzista”

Il Brescia contro il Verona

Il falò delle fesserie – di Matteo Fontana

Balotelli non parla

Le parole di Setti

Juric sul caso Balotelli

Juric sulla gara

Le pagelle – di Matteo Fontana

Il pezzo sulla gara – di Andrea Spiazzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy